Bing rinnova Site Explorer con il nuovo fornisce Bing Webmaster Tools

No Comments

Bing Webmaster Tools fornisce ai SEO informazioni sui dati su clic, impression, link, errori, avvisi, problemi di indicizzazione e molto altro.

come-funziona-webmaster-tool-bing

Microsoft Bing ha annunciato il rilancio di Bing Site Explorer . Non farti ingannare, Bing Site Explorer è un completo rinnovamento della vecchia versione. Bing non ha semplicemente migrato la funzione dalla vecchia versione di Bing Webmaster Tools alla nuova versione di Bing Webmaster Tools .

Fabrice Canel di Microsoft ha detto: “Questa è una nuova esperienza completa, più pulita e molto più facile da usare e completa un nuovo sistema per supportare questo strumento”.

“Ora offriamo un’esperienza estremamente rapida, anche su siti di grandi dimensioni, e un’esperienza più utilizzabile per aiutare i SEO a indagare rapidamente sui loro siti”, ha aggiunto.

Come appare il nuovo Site Explorer di Bing lo vedete nella immagine ad inizio articolo, mostrando  proprio come Microsoft Bing vede il tuo sito. Ti mostrerà come la maggior parte degli URL che Bing ha visto sul Web durante l’indicizzazione. Ciò include reindirizzamenti, link interrotti, URL bloccati da robots.txt.

Bing organizza tutte queste informazioni “in un modo simile a un esploratore di file”, ha affermato Microsoft. Ciò ti consente di suddividere la visualizzazione in una cartella di navigazione come l’interfaccia, in modo da poter comprendere ed eseguire il debug del tuo sito in base alla struttura interna del tuo sito.

Puoi vedere clic, impressioni, conteggi di backlink e altro ancora. Puoi anche richiedere l’indicizzazione all’interno dello strumento e testare qualsiasi URL con il suo strumento di verifica robots.txt.

  1. Indicizzato: numero di URL che sono stati indicizzati con successo all’interno di quella cartella.
  2. Errore: errori critici di scansione che hanno portato alla mancata indicizzazione degli URL.
  3. Avviso. Questi possono includere URL con problemi relativi alle linee guida, problemi di scansione temporanei o robots.txt non consentito, ecc. I webmaster dovrebbero verificare periodicamente un aumento / diminuzione di questi numeri.
  4. Esclusi: URL con violazioni di spam, basso rango ecc.

Ben si capisce l’estrema importanza di utilizzare questo tool gratuito insieme a Google Search Console per tutti i SEO e i webmaster che giornalmente dovrebbero preoccuparsi di come i motori di ricerca eseguono la scansione, indicizzano e classificano i loro siti web.

Questo strumento fornisce ai SEO informazioni su come Microsoft Bing fa proprio questo e quindi fornisce più dati su clic, impressioni, collegamenti, errori, avvisi, problemi di indicizzazione e molto altro.

Il nostro Seo blog

Siamo una Web Agency che abbiamo come focus principale la soddisfazione dei clienti. Queste sono le nostre news e guide sul mondo del web marketing.

Richiedi preventivo gratis

Servizi professionali di Web Marketing. Siamo esperti in strategie digitali e Seo per far prendere il volo alla tua azienda!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Articoli di Blog Seo

Tutti gli articoli