Google annuncia i motori di ricerca alternativi in Europa

No Comments

Google ha annunciato i motori di ricerca alternativi che mostrerà ai nuovi utenti Android nell’Unione Europea, con DuckDuckGo al primo posto e Bing all’ultimo.

google seleziona provider esterni in android

I cittadini dell’Unione Europea che configureranno i dispositivi Android a partire dal 1 ° marzo avranno la possibilità di scegliere tra quattro motori di ricerca da utilizzare come predefiniti, incluso Google. Qualunque provider abbiano scelto diventerà il valore predefinito per le ricerche effettuate in Chrome e tramite la casella di ricerca della schermata iniziale di Android. Sul loro dispositivo verrà installata anche un’app dedicata per quel provider.

La “schermata di scelta” è stata introdotta da Google a seguito di una sentenza antitrust dell’Unione Europea dello scorso marzo . Google è stato multato per una cifra record di 5 miliardi di dollari dall’UE, che hanno affermato che la società ha dovuto smettere di ” legare illegalmente ” il suo motore di ricerca e il suo browser al suo sistema operativo mobile.

La risposta iniziale di Google è stata quella di iniziare ad addebitare le tariffe di licenza dei produttori per il Play Store e altre app, offrendo al contempo la possibilità di includere Chrome e l’App di ricerca di Google nel pacchetto complessivo gratuitamente, mentre tra qualche mese l’ulteriore passo sarà quello di offrire agli utenti dei “dispositivi Android nuovi e esistenti in Europa” una scelta diretta di servizi.

Come ben si capisce dall’incipit di questo articolo tutto ciò significa che le scelte che Google mostrerà agli utenti non riflettono necessariamente la popolarità di un motore di ricerca in quel paese. Piuttosto, mostra quanto il fornitore è disposto a pagare per gli utenti. Ciò potrebbe spiegare perché Microsoft Bing appare solo come un’opzione nel Regno Unito, un paese in cui è probabile che le entrate provenienti dagli annunci della rete di ricerca siano superiori alle nazioni con un PIL inferiore.

A tutto ciò siamo arrivati perché i motori di ricerca mostrati ai nuovi utenti varieranno per ogni paese dell’UE, con la selezione decisa in base a un sistema di aste al “quarto prezzo”. Ogni fornitore dice a Google quanto è disposto a pagare l’azienda ogni volta che un utente seleziona il proprio prodotto come predefinito. I tre migliori offerenti vengono quindi mostrati agli utenti, con il fornitore scelto che paga a Google l’importo offerto dalla quarta offerta più alta. Questo processo si ripete ogni quattro mesi.

Il CEO di Ecosia, un motore di ricerca che utilizza i suoi profitti per pianificare alberi, ha completamente boicottato l’asta. In una dichiarazione alla stampa, il CEO e fondatore Christian Kroll ha affermato che la decisione di Google “è in contrasto con lo spirito della sentenza della Commissione europea del luglio 2018”. Kroll ha dichiarato che Ecosia avrebbe sollevato le sue preoccupazioni “sul comportamento monopolistico di Google con i legislatori dell’Unione europea”.

Kent Walker, SVP of Global Affairs, afferma che “sui telefoni Android, sei sempre stato in grado di installare qualsiasi motore di ricerca o browser desiderato, indipendentemente da ciò che è preinstallato sul telefono al momento dell’acquisto. In effetti, un tipico utente di un telefono Android di solito installa circa 50 app aggiuntive sul proprio telefono … Ora faremo anche di più per garantire che i proprietari di telefoni Android conoscano l’ampia scelta di browser e motori di ricerca disponibili per il download sul telefoni”.

 

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005, titolare dello studio di consulenza marketing AppTur, come copywriter mi occupo di seo copy e seo writing per aziende e web agency a livello nazionale

Il nostro Seo blog

Siamo una Web Agency che abbiamo come focus principale la soddisfazione dei clienti. Queste sono le nostre news e guide sul mondo del web marketing.

Richiedi preventivo gratis

Servizi professionali di Web Marketing. Siamo esperti in strategie digitali e Seo per far prendere il volo alla tua azienda!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Articoli di Blog Seo

Tutti gli articoli