Google fa un passo indietro sul nuovo look delle search ads

No Comments

Ieri Google ha risposto alle critiche secondo cui le recenti modifiche ai suoi risultati di ricerca hanno offuscato le linee tra annunci e risultati regolari, dicendo che sperimenterà diversi design.

Come parte di una riprogettazione di metà gennaio ai risultati di ricerca desktop, Google ha reso i collegamenti a pagamento più simili ai risultati non pagati. La parola “Annuncio” in grassetto appare accanto agli annunci pubblicitari, che in genere sono elencati per primi e quindi hanno maggiori probabilità di essere cliccati e generare entrate pubblicitarie per Google.

Nel corso degli anni i risultati della ricerca di annunci hanno subito diverse modifiche alla progettazione ; ad esempio, Google ha utilizzato in precedenza caselle “Ad” gialle e verdi per differenziare gli annunci di ricerca dai risultati di ricerca organici.

L’ultima riprogettazione è stata un tentativo di chiarire le fonti di informazione, ha dichiarato la società la scorsa settimana. Ma ha anche chiesto di rispondere al feedback sulle modifiche, tanto che Google stesso ha poi detto che potrebbe allontanarsi da questo ultimo design.

“Siamo impegnati a migliorare l’esperienza desktop per la ricerca e nell’ambito dei nostri sforzi abbiamo implementato un nuovo design la scorsa settimana, rispecchiando il design che abbiamo avuto per molti mesi sui dispositivi mobili”, ha detto una portavoce di Google in una e-mail .

“Stiamo sperimentando una modifica alle attuali favicon desktop e continueremo a iterare sul design nel tempo.” Google ha affermato che le icone che ora mostrano una piccola immagine di marca o che la parola “Annuncio” potrebbe non apparire in nuove iterazioni ma che la società continuerà a etichettare gli annunci. La società ha dichiarato che nell’ultimo anno ha apportato più di 3000 modifiche alla ricerca.

Google ha affermato che il suo obiettivo è quello di creare una migliore esperienza di ricerca per gli utenti e che dovrebbero aspettarsi che il design si evolva nel tempo. La società ha anche affermato di avere incentivi commerciali per assicurarsi che gli utenti siano soddisfatti degli annunci pubblicitari.

Google ha detto che quando un utente fa clic su un annuncio nella SERP di ricerca di Google, la società vuole che sia perché l’annuncio sembrava pertinente e utile, non perché risulta confuso.

Gli esperti americani hanno detto a CNBC che mentre la riprogettazione migliora l’esperienza dell’utente, l’ultima iterazione potrebbe essere una risposta a un’esigenza aziendale.

“Possiamo parlare tutto il giorno dell’esperienza dell’utente e dei risultati, ma l’elefante nella stanza è che Google è anche un’azienda pubblicitaria e c’è una grande considerazione del profitto su come alterano il panorama della ricerca”, ha affermato Heather Rist Murphy, vicepresidente di contenuti prestazionali presso l’agenzia di marketing digitale Nina Hale.

“Negli ultimi due anni, dal punto di vista organico, la società ha giocato con il modello e, alla fine, si aggiungeranno alla loro linea di fondo”, ha detto Murphy. Google attualmente affronta sonde antitrust nella sua attività pubblicitaria e domande dei legislatori su come gestisce le informazioni private dei suoi utenti.

E con regolamenti come il GDPR e il nuovo atto sulla privacy della California, insieme all’annuncio di Google che terminerà il supporto dei cookie di terze parti entro due anni, Google e altre piattaforme di annunci digitali concorrenti dovranno pensare a dove crescere, soprattutto poiché la capacità di indirizzare, misurare, attribuire e ottimizzare potrebbe essere limitato, ha affermato Chris Apostle, Chief Media Officer presso l’agenzia digitale iCrossing.

La riprogettazione sta già raccogliendo il controllo dei legislatori: il Washington Post ha riferito venerdì che il senatore Mark Warner, D-Va., Ha accusato Google di offuscare i confini tra pubblicità a pagamento e risultati di ricerca, definendolo “l’ennesimo esempio di piattaforma che sfrutta il suo collo di bottiglia potere di guadagno commerciale, a scapito sia dei consumatori che delle piccole imprese. ”

Google originariamente ha affermato che il nuovo look è un’espansione di un annuncio fatto la scorsa estate, che introdurrebbe la riprogettazione delle ricerche sui dispositivi mobili. Ma il nuovo design è stato lanciato sulle ricerche desktop la scorsa settimana , suscitando confusione tra gli utenti e la stampa che se ne sono accorti.

La riprogettazione arriva quando Alphabet ha mostrato segni di preparazione per un rallentamento nel suo core business della pubblicità digitale, che rappresenta ancora la stragrande maggioranza delle sue entrate. Le entrate pubblicitarie hanno subito un rallentamento nel primo trimestre del 2019 e gli utili sono diminuiti nel terzo trimestre rispetto all’anno precedente.

Dopo che Alphabet è apparso leggermente al di sotto delle aspettative sugli utili per azione nella sua ultima relazione sugli utili di ottobre, lo stock è sceso, ma da allora è rimbalzato. A questo punto, Wall Street è ancora rialzista sulla crescita della pubblicità della società, che ha contribuito a far sì che Alphabet raggiungesse per la prima volta una capitalizzazione di mercato di trilioni di dollari la scorsa settimana.

Sono un amante del web prima di tutto, Seo e link builder di Torino. Aiuto le aziende a vendere di più tramite strategie di web marketing.

Il nostro Seo blog

Siamo una Web Agency che abbiamo come focus principale la soddisfazione dei clienti. Queste sono le nostre news e guide sul mondo del web marketing.

Richiedi preventivo gratis

Servizi professionali di Web Marketing. Siamo esperti in strategie digitali e Seo per far prendere il volo alla tua azienda!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Articoli di Blog Seo

Tutti gli articoli

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.