Google sta testando un pulsante di condivisione rapida per Chrome

No Comments

Google sta testando un pulsante di condivisione rapida per Chrome per rendere il suo browser sempre più social

Se hai voglia di condividere pagine web da Chrome spesso ti sarai accorto che è un po’ troppo lento.

Il gigante di Mountain View sta attualmente testando l’aggiunta di un pulsante di condivisione rapida alla sua app mobile, anche se solo su Android, almeno per ora.

Come scoperto dagli sviluppatori XDA , l’ultimo build per Chrome Canary include un flag sperimentale che abilita questa funzione. Tuttavia, non è abilitato per impostazione predefinita, quindi anche se hai l’ultima build, non vedrai la modifica se non la abiliti manualmente.

È davvero facile da fare, tuttavia. Digita “chrome: // flags” nella barra degli URL, quindi cerca il flag “Pulsante Condividi nella barra degli strumenti superiore”. 

Una volta trovato, abilita il flag e riavvia il browser.

Come suggerisce il nome della bandiera, ora dovresti vedere un pulsante di condivisione nella barra degli strumenti in alto, proprio accanto all’URL. Ovviamente, ciò ha lo scopo di consentire la condivisione con un solo tocco, sebbene offra un miglioramento solo marginale rispetto all’interfaccia utente corrente, che richiede di fare clic sul pulsante a tre punti prima di trovare l’opzione di condivisione nel menu a discesa risultante.

Uno scatto è davvero molto meglio di due? Immagino che lo scopriremo presto, a seconda che Google decida di inviare la funzione nelle versioni stabili del browser.

Il browser Chrome di Google potrebbe presto ottenere il supporto per i sottotitoli live

Oltre ad aiutare le persone con disabilità uditive, la funzione renderà anche più semplice la visione di video in ambienti rumorosi.

Una delle nuove funzionalità software più impressionanti che Google ha introdotto l’anno scorso con la sua serie Pixel 4 è stata la didascalia live. La funzione di accessibilità consente di sottotitolare video, podcast e note vocali in tempo reale, senza richiedere una connessione a Internet. 

Il commit pubblicato su Chromium Gerrit è per SODA (API vocale sul dispositivo), che svolgerà un ruolo essenziale nell’abilitare i sottotitoli live su Chrome. Ecco cosa dice la descrizione del commit:

Questo CL crea un servizio sandbox che ospita l’API Speech On-Device (SODA). Contiene i componenti necessari per avviare il servizio dal processo di rendering, ma l’implementazione del servizio stesso viene cancellata. Il documento di progettazione per la funzione si trova in: go / chrome-live-captions.

Sebbene Google non abbia ancora confermato ufficialmente alcun piano per rendere disponibili i sottotitoli live su Chrome, le prove dimostrano chiaramente che il team di Chrome ci sta davvero lavorando. Attualmente, tuttavia, la funzionalità è nelle prime fasi di sviluppo. 

Ciò significa che potrebbe essere necessario del tempo prima che la funzione Sottotitoli live diventi disponibile sul canale stabile.

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005, titolare dello studio di consulenza marketing AppTur, come copywriter mi occupo di seo copy e seo writing per aziende e web agency a livello nazionale

Il nostro Seo blog

Siamo una Web Agency che abbiamo come focus principale la soddisfazione dei clienti. Queste sono le nostre news e guide sul mondo del web marketing.

Richiedi preventivo gratis

Servizi professionali di Web Marketing. Siamo esperti in strategie digitali e Seo per far prendere il volo alla tua azienda!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Articoli di Blog Seo

Tutti gli articoli

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.