Potenziare la local SEO con i Google Posts

No Comments

Google Posts è uno strumento efficace per la local SEO per aiutare le aziende locali a interagire con i clienti nelle loro vicinanze.

Quando Google ha implementato la funzione a metà 2017, ha dichiarato che l’82% delle persone si rivolge ai motori di ricerca per trovare informazioni locali e saperne di più sulle attività commerciali nella loro zona.

Google My Business (GMB) ti aiuta a fornire tali informazioni nella ricerca locale e in Google Maps. Tuttavia, Google Posts offre un canale per pubblicare contenuti promozionali con brand sul proprio profilo GMB, permettendo di espandere la visibilità nella ricerca locale e coinvolgere nuovi clienti.

Cosa sono i Google Posts?

Google Posts consente di pubblicare brevi post sulla pagina Google My Business, che vengono visualizzati anche nella tua ricerca locale e nella scheda di Google Maps. Google afferma che il 70% degli utenti locali cerca più attività commerciali prima di scegliere quale gestire e questi post sono un fattore influente.

Esistono quattro diversi tipi di post che puoi pubblicare:

  1. Novità: annuncia le tue ultime notizie o i tuoi blog
  2. Evento: fornisci informazioni su un evento che stai ospitando
  3. Offerta: promuovi tutte le offerte in corso
  4. Prodotto: metti i riflettori su un particolare prodotto di cui vuoi vendere di più

I post restano attivi per sette giorni prima di essere eliminati automaticamente, ad eccezione dei post sugli eventi, che possono durare fino a 14 giorni.

L’idea è di pubblicare regolarmente contenuti per coinvolgere nuovi clienti e costruire relazioni più strette con i clienti esistenti. La piattaforma ti offre uno spazio per annunciare il lancio di nuovi prodotti, promuovere offerte speciali, promuovere eventi e informare le prospettive locali sulla tua attività.

Come fare SEO con i Google Posts

Google Posts è incentrato sul coinvolgimento e, sebbene alcuni studi abbiano messo in evidenza vantaggi di posizionamento minori, l’attenzione dovrebbe essere focalizzata sulle interazioni reali con potenziali clienti nella propria zona lavorativa. Quando un utente fa clic sulla scheda locale in Ricerca Google o Maps, vedrà i post oltre a tutte le informazioni sulla attività.

Oltre a gestire i Google Posts per dare voce ad un brand nella ricerca locale, è possibile utilizzarli per interagire con i clienti in modalità sempre diverse, ad esempio:

  • Condividere le offerte speciali quotidiane o le promozioni attuali che incoraggiano i clienti nuovi ed esistenti a sfruttare le offerte.
  • Promuovere eventi e informare i clienti sui prossimi eventi nella zona in cui vivono o lavorano.
  • Mostrare i migliori prodotti ed evidenziare i nuovi arrivi.
  • Rispondere alle domande lasciate dai potenziali clienti

In termini di visibilità SEO, i post di Google compaiono anche nel Knowledge Graph sul desktop e in un formato carousel su dispositivi mobili, che è la prima cosa che le persone vedono quando cercano un brand nella Ricerca Google.

Fondamentalmente, la possibilità di aggiungere CTA (call to action) ai post significa poter trasformare i Google Posts in opportunità di conversione a zero clic direttamente dalla ricerca locale.

Come ottenere il massimo dai Google Posts

Google Posts è completamente gratuito, quindi perché non provarlo? Detto questo, per ottenere i migliori risultati, si avrà bisogno del giusto mix di pianificazione strategica, gestione e contenuti di qualità.

Ecco alcuni passaggi chiave da seguire:

  • Pubblicare regolarmente: i post durano solo sette giorni (tranne gli eventi) e quindi bisogna pubblicare regolarmente.
  • Pubblicare diversi tipi di post: sperimentare diversi tipi di post per vedere quali clienti rispondono di più.
  • Eccere promozionale: Google Posts è progettato per essere promozionale, quindi non bisogna temere di arrivare subito al punto.
  • Usare immagini accattivanti: questo è fondamentale per i post così da attirare l’attenzione dell’utente ma anche per aiutare a comunicare il messaggio nei contenuti.
  • Creare titoli fruibili: comunicare agli utenti che cosa faranno / raggiungeranno interagendo con i post (bisognerebbe pensare sulla falsariga dei titoli degli annunci).
  • Includere CTA su ogni post: abbinare i titoli con un invito all’azione convincente.

Detto quindi in parole ancora più semplici e concrete il tutto si riduce a portare più clienti fisicamente all’interno della propria attività e/o andare ad incoraggiarli a prendere il telefono per parlare direttamente con i diretti interessati.

 

Iscritto all'Ordine dei Giornalisti dal 2005, titolare dello studio di consulenza marketing AppTur, come copywriter mi occupo di seo copy e seo writing per aziende e web agency a livello nazionale

Il nostro Seo blog

Siamo una Web Agency che abbiamo come focus principale la soddisfazione dei clienti. Queste sono le nostre news e guide sul mondo del web marketing.

Richiedi preventivo gratis

Servizi professionali di Web Marketing. Siamo esperti in strategie digitali e Seo per far prendere il volo alla tua azienda!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Articoli di Blog Seo

Tutti gli articoli

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.